INTERVENTO_Lo sportello WOW

“Ogni individuo ha diritto all’educazione e all’accesso alla formazione professionale e continua”. Così recita l’articolo 14 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea. Un “diritto” però non è sufficiente se non è accompagnato da una concreta possibilità di realizzarlo e “ogni individuo” sta a significare uomini e donne di tutte le età, nazionalità e livello sociale. Anmil si occupa di tutelare questo diritto.

ANMIL è un’agenzia per il lavoro presente a livello nazionale, il suo direttore la definisce una impresa che facilita i processi: mediazione tra il sociale, disabilità e azienda o servizio pubblico.

La realtà milanese è decisamente effervescente: un gruppo di persone molto preparate e con cultura alta, ma soprattutto unite da un Comun Denominatore: La Passione per il proprio lavoro, la fede nel sistema Sociale, la volontà di Educare, Formare ed Accompagnare persone in difficoltà (disabili ed inabili al lavoro) verso la propria realizzazione lavorativa.

Il compito è arduo.

Il Direttore Chirsitan Clemente ha avuto un’idea, nata in seno a riunioni e scambi col suo staff, ha convocato un COACH (la nostra coach partner Emilia Pizzuto) e tutti insieme si sta lavorando per rendere l’idea un progetto,  non solo attuabile, ma replicabile, nelle altre sedi nazionali.

La meta condivisa è: creare uno sportello di incontro tra domanda e offerta di lavoro, centrato però sui disabili ed invalidi supportatati da Formazione e Accompagnamento adeguati.

Come potrà un progetto cosi fare la differenza?

La differenza la fa non lidea in sè, ma le persone coinvolte;

Attraverso il metodo della Scuola di Coaching Umanistico si stanno allenando Poteri  attraverso sessioni di coaching formativo. Si reimpara una Buona Cultura delle Relazioni, si va alla ricerca delle vocazioni, al pensare al proprio ruolo all’interno del progetto che faccia sentire ognuno al suo posto.

Il direttore allena la sua Leaderhip positiva, riscopre le potenzialità dei suoi collaboratori, identifica nuovi ruoli, comincia per dirla con HILLMAN ad avere “fantasie”*[i]sui collaboratori, permettendo loro di svilupparsi.

Contemporaneamente si lavora col gruppo sulla Costruzione: si rafforzano competenze, si apprendono modelli utili come il Canvas Model, si studiano strategie di mercato; ci si allena con entusiasmo e perseveranza

Nasce una proposta di Valore vera, forte, fatta di esperienze, competenze, Poteri e talenti.

Si va verso la costruzione sempre più reale di uno sportello WOW, uno sportello di eccellenza.

http://www.anmil.it/

 

 

[i] James Hillman, Il codice dell’anima, ed. Gli Adelphi; p.205

Lascia una risposta